Giunti ormai alla fase di calo della pandemia, possiamo cominciare a tirare le somme sulle conseguenze della quarantena. Sentiamo continuamente parlare di un grande salto in avanti verso la digitalizzazione. Ma vediamo cosa è successo concretamente: come sono cambiati i comportamenti delle persone negli ultimi mesi? E, di conseguenza, quali nuove opportunità sono nate? Si può ottenere ancora qualcosa di più grazie ai progetti video e al video marketing?

video aziendali

Video aziendali? Partiamo dai dati

We Are Social ha pubblicato un Report Digital 2020, con i dati aggiornati ad Aprile, da cui si evince che 3 utenti su 4 dichiarano di usare i loro device di più rispetto al periodo precedente alla quarantena. I dati, infatti, mostrano un incremento del 23% nell’uso dei social media, fattore legato al grande boom che avuto la pratica della video-chiamata, vista l’impossibilità di mantenere rapporti sociali e lavorativi in altro modo. Chi non ha usato, o almeno sentito parlare, di Zoom in questo periodo? L’impatto, inoltre, ha riguardato in modo particolare anche il mercato dell’e-commerce e dell’industria dell’intrattenimento on-line.

Le aziende e i video digitali

A questo punto è chiaro che tutto ciò apre un nuovo panorama alle aziende. Queste, infatti hanno una nuova e grande opportunità di farsi conoscere, o di far conoscere i loro prodotti e servizi, attraverso i canali digitali. In particolare, una modalità di comunicare che risulta molto efficace, in termini di risposta positiva da parte degli utenti, è quella dei video. Già prima del Covid-19 era chiaro che il video-marketing è uno strumento formidabile, oggi le potenzialità sono al massimo. I dati raccolti da We Are Social confermano, infatti, che ben il 90% degli utenti a livello globale guarda video on-line.

Ma c’è di più! Digiday, per esempio, scrive che il tasso di engagement degli utenti è a livelli da record e, d’altra parte, il costo delle Adv sulle varie piattaforme sta calando quindi si sono ridotti i costi per raggiungerli.

Insomma, al giorno d’oggi per un’azienda la presenza sul web è imprescindibile e il format del video aziendale è l’arma vincente!

Un video per tutto? Oppure..

Il modo più efficace per posizionarsi on-line è quello di calibrare i contenuti in base ai prodotti o ai servizi che offre l’azienda e in base anche al target di riferimento. Questo significa che se gran parte del target dell’azienda con cui stiamo collaborando si trova sui social, creeremo un video adatto a quel tipo di canale. Si tratta di brevi contenuti video per i social, dalla durata di circa due minuti, e in cui appare il testo scritto. Sappiamo, infatti, che molti utenti social non attivano l’audio sui media, quindi, è chiaro che, se vogliamo veicolare un determinato messaggio, servirà che l’utente abbia la possibilità di leggerlo.

video aziendali bergamo

Una scelta saggia è quella di curare anche la base della propria presenza on-line: il sito dell’azienda. Incontrare un sito con una home-page pulita e chiara per l’utente non è affatto scontato, anche se dovrebbe esserlo. Queste qualità, però, non dovrebbero andare a discapito delle informazioni da comunicare. Allora che fare? Creare un video aziendale di presentazione. In qualche minuto l’utente, o potenziale cliente, saprà di cosa si occupa l’azienda, che tipo di prodotto o servizio offre, quali sono i valori su cui si fonda la sua identità.

…video per e-commerce e video-tutorial

Abbiamo già detto che la pratica dello shopping on-line sta vivendo una grande ascesa. Infatti, molte aziende hanno aperto i loro siti e-commerce proprio durante la quarantena. Bé, qual è il modo migliore di farsi conoscere se non inserendo una presentazione in forma di video per e-commerce? L’utente avrà subito chiaro se il sito in cui si trova fa al caso suo senza vagare per ore nel catalogo prodotti.

video aziendali bergamo e milano

O, ancora, un altro aspetto legato all’e-commerce è quello dell’acquisto di prodotti innovativi il cui utilizzo, magari, non è esattamente intuitivo. Il problema è che il cliente non è in un negozio fisico in cui il commesso può spiegare tutti i dettagli del prodotto e mostrane il funzionamento. Ad essere intuitiva, però, è la soluzione: i video prodotto e video-tutorial. Per i quali i dati del Report Digital 2020 mostrano un notevole aumento di interesse. A tutti noi è capitato di cercare on-line un tutorial ma, oggi più che mai, un video-tutorial potrebbe conquistare un cliente.

In TV? Video per spot pubblicitari

Nonostante riteniamo che il posizionamento sui canali digitali sia oggi più importante che mai per le aziende, non possiamo dimenticare quello che è lo zoccolo duro della culturale mediale italiana: la televisione.

video aziendali visualworld

Un video per uno spot pubblicitario è ancora importante ma anche questo ha subito le sue evoluzioni. Di certo, nel 2020, non può essere più un video per spot con un paio di attori che elencano una serie di informazioni su un prodotto. Piuttosto, è un video che racconta una storia. Gli spettatori non vogliono solo sapere che un prodotto, o in generale un’azienda, ha determinate qualità; vogliono vedere come il prodotto o l’azienda possono in qualche modo migliorare un aspetto della loro vita. Soprattutto, sono le storie che ci rimangono in mente anche a distanza di tempo.

Visual World: la storia nei progetti video

La storia che stiamo vivendo adesso rimarrà impressa nella nostra mente per molto tempo. Si potrebbe pensare che un video aziendale sarebbe stato efficace durante la quarantena, ma inutile adesso che ci avviamo verso un ritorno alla normalità. I dati, invece, mostrano l’intenzione degli utenti nel continuare a consumare in modo così massiccio i vari canali digitali.

video aziendali visualworld bergamo

Visual World è, come sempre, impegnato a seguire gli ultimi trend di mercato e a lavorare tra professionalità e creatività. Se siete interessati a video aziendali, video per e-commerce, video prodotto o per spot pubblicitari, il nostro team è a vostra completa disposizione.